cucina
0

Spaghetti alla carbonara

Facebook Twitter Google + Gli spaghetti alla carbonara sono un piatto della tradizione laziale, che rappresenta questa ormai la nostra nazione in tutto il mondo. Si tratta ormai di un vero e proprio simbolo del nostro paese, molto apprezzato. Le origini degli spaghetti alla carbonara sono abbastanza incerte. Ci sono, infatti, coloro che le attribuiscono […]

Gli spaghetti alla carbonara sono un piatto della tradizione laziale, che rappresenta questa ormai la nostra nazione in tutto il mondo. Si tratta ormai di un vero e proprio simbolo del nostro paese, molto apprezzato. Le origini degli spaghetti alla carbonara sono abbastanza incerte. Ci sono, infatti, coloro che le attribuiscono ai carbonari umbri, mentre altri la associano ad Ippolito Cavalcanti, che ne sarebbe l’inventore e ne avrebbe pubblicato la ricetta in un suo libro. Quale che sia la loro origine gli spaghetti alla carbonara sono un piatto decisamente delizioso, preparato con bacon e uova per un risultato davvero molto gustoso. Vediamo, quindi,come realizzare dei perfetti spaghetti alla carbonara.

Ingredienti

  • 400 g di spaghetti
  • 150 g guanciale
  • 100 g di pecorino
  • 4 tuorli
  • 1 uovo
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

Per iniziare la preparazione degli spaghetti alla carbonara dovete innanzitutto mettere a bollire l’acqua nella quale andrete poi a cuocere gli spaghetti. Salate l’acqua, facendo attenzione a non esagerare con il sale, ricordando che sia il guanciale che il pecorino sono dei sapori molto forti e soprattutto sapidi e per questo aggiungendo troppo sale adesso rischiereste di avere poi degli spaghetti alla carbonara troppo salati.

Per la preparazione degli spaghetti alla carbonara solitamente si usano appunto gli spaghetti,perché così vuole la tradizione ma se lo desiderate potete anche utilizzare degli altri tipi di basta, come delle linguine ad esempio. Scegliete in questo caso secondo i vostri gusti o quelli dei vostri ospiti. Sappiate, però, che per tradizione si utilizzano gli spaghetti.

Mentre aspettate che l’acqua arrivi a cottura preparate il guanciale. Questo andrà tagliato a dadini o listarelle piccolissime, a seconda dei vostri gusti, e messo in una padella antiaderente. Molti durante la preparazione del guanciale fanno rosolare con dell’olio extravergine d’oliva, ma in realtà non c’è bisogno di aggiungere un altro grasso alla preparazione degli spaghetti alla carbonara perché già il guanciale ne contiene abbastanza. Vi basterà, infatti, tenere il guanciale sul fuoco per qualche minuto per vedere sciogliere parte del grasso, che andrà ad ungere la padella e poi a formare una crosticina assolutamente deliziosa. In questo modo il vostro guanciale sarà ben croccante poi all’interno dei vostri spaghetti alla carbonara.

Quando il vostro guanciale sarà ben dorato potete toglierlo dal fuoco e lasciare intiepidire,mentre vi andate ad occupare della rimanente parte del condimento degli spaghetti alla carbonara. Prendete una ciotola ed andate a mettervi le uova, il pecorino,un pizzico di sale ed il pepe macinato. Fate attenzione anche in questo caso alle quantità di sale. Dal momento che il guanciale ed il pecorino sono già molto salati potresti anche omettere il sale in questa fase, ma se preferite un sapore ancora più sapido potete aggiungerne una presa, ma non esagerate. Anche per quanto riguarda il pepe potete deciderei ometterlo, se non lo gradite o se qualcuno dei vostri ospiti non lo consuma.

Aiutandovi con una frusta amalgamate bene il tutto e, quando il guanciale sarà ben freddo potete aggiungerlo alla preparazione con le uova che avete appena preparato. Fate attenzione a non mettere il guanciale ancora troppo caldo insieme alle uova per evitare che queste inizinp a solidificarsi con il calore.

A questo punto l’acqua dovrebbe essere arrivata ad ebollizione per cui potete abbassare la pasta e lasciarla cuocere. Fate attenzione alla cottura della pasta, che non deve essere troppo cotta ma rimanere sempre al dente per avere degli spaghetti alla carbonara golosi da consumare.

Versate, quindi, gli spaghetti al condimento realizzato prima e mescolate bene il tutto. Fate tutto molto velocemente e servite ancora ben caldo. È meglio mescolare gli spaghetti alla carbonara nella ciotola e non sul fuoco per evitare che l’uovo, a contatto con una superficie così calda possa solidificarsi subito, il che renderebbe i vostri spaghetti alla carbonara meno golosi da mangiare.

Se lo desiderate potete spolverizzare con dell’altro pecorino grattugiato prima di portare a tavola. Gli spaghetti alla carbonara sono un piatto ormai diventato comune nelle case di moltissimi italiani, che si prestano per dei pranzi in famiglia o con gli amici.

Consigli e varianti

Quella che avete appena preparato è la versione classica degli spaghetti alla carbonara, ma se lo desiderate potete apportare delle piccole modifiche. Potete, ad esempio, sostituire il pecorino con il parmigiano reggiano grattugiato. Soprattutto chi non ama molto il formaggio preferirà un sapore meno forte, come quello del parmigiano reggiano, a quello più gustoso del pecorino. Decidete, quindi, in base a vostri gusti.

Come detto prima potete anche decidere di utilizzare un altro formato di pasta, come il bucato, i vermicelli, gli spaghetti alla chitarra o le linguine. Anche in questo caso lasciatevi guidare dai gusti di chi andrà poi a consumare il piatto.

Alcuni amano mettere oltre all’uovo ed al pecorino anche della panna per mantecare gli spaghetti alla carbonara. In realtà la ricetta classica non lo prevede, ma per gli amanti della panna questo accostamento potrebbe anche essere molto gradito.

Potete inoltre sostituire il guanciale con della pancetta dolce o della pancetta affumicata, seguendo i gusti dei vostri ospiti. La preparazione rimane esattamente la stessa ed anche i vostri spaghetti alla carbonara non saranno meno gustosi. Anche la pancetta, infatti,si presta bene per questo tipo di preparazione e la renderà decisamente gustosa ed appetitosa.

 

Conservazione

 Gli spaghetti alla carbonara vanno necessariamente mangiati al momento, quando non ancora ben caldi. Tenendoli in frigorifero o anche all’interno di un contenitore ermetico, infatti, questi perderebbero completamente la loro consistenza e l’uovo all’interno della preparazione si seccherebbe troppo. Anche volendo rimaneggiare poi gli spaghetti alla carbonara prima di andarli a servire nuovamente questi non tornerebbero buoni e cremosi come quando li avete preparati. Cucinate, quindi, gli spaghetti alla carbonara nel momento in cui vi servono e soprattutto nelle giuste porzioni per evitare che ne avanzino.
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest
  • mail

Autore: webnetworknews

There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!